23.4 C
Torino
venerdì, 12 Agosto 2022

Extinction Rebellion, scalata ambientalista al Palazzo della Regione Piemonte

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Nuovo blitz ambientalista contro la Regione Piemonte. Questa mattina all’alba due attiviste di Extinction Rebellion, sono salite sul balcone del palazzo della Regione Piemonte in piazza Castello, attraverso una scala lunga 10 metri, e, scavalcata la ringhiera, hanno appeso un grande striscione rosso, solcato da righe scure, a rappresentare la terra arida e spaccata, con scritto “Benvenuti nella crisi climatica. Siccità, è solo l’inizio”.

“Sono qui perché la giunta regionale in questi anni ha ripetutamente denigrato la comunità scientifica e i suoi cittadini – spiega Delfina, incatenata al balcone -. Questa siccità è un effetto della crisi climatica ed ecologica, causata dall’attività umana. La Giunta Cirio si attivi per adottare misure preventive e sistemiche per contrastarla rapidamente”.

Sul posto è intervenuta la Digos che ha identificato gli attivisti.

L’azione arriva proprio nel giorno in cui nel capoluogo piemontese prende il via il secondo meeting europeo dei Fridays For Future, in concomitanza con il Climate Social Camp, in cui tutti i collettivi cittadini che si battono contro la crisi climatica parteciperanno ad attività e ad azioni di disobbedienza.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano