20.6 C
Torino
martedì, 23 Luglio 2024

E Paris Hilton confonde Mandela con Luther King

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Una gaffe che non è passata inosservata, e che di sicuro resterà nella storia dei social network. Già, perchè anche l’ereditiera Paris Hilton ha voluto manifestare il suo dispiacere per la scomparsa di Nelson Mandela, morto questa sera a 95 anni.
Peccato che la bionda abbia confuso il leader sudafricano simbolo dell’Antiapartheid con Martin Luther King, attivista per i diritti degli afro-americani d’America. E così eccola cinguettare: “RIP Nelson Mandela. Your “I Have a Dream” speach was so inspiring. An amazing man”. Ovvero, spiega come il suo discorso “I have a dream” sia davvero toccante e come lui fosse stato un uomo magnifico. Senza poi dimenticare un cuoricino finale ad abbellire il suo tweet.
Insomma l’ereditiera non si è accorta che il celebre discorso citato appartenga a Martin Luther King, morto assassinato nel 1968. Un equivoco non da poco e che è quasi riuscito ad oscurare la triste notizia della scomparsa di Mandela visto che in pochi minuti il cinguettino è stato ritwittato da molti follower che hanno ironizzato, forse un po’ sbigottiti, sull’errore della Hilton, anche se lei, dopo ore, ha voluto smentire di essere stata lei l’autrice del messaggio, sostenendo che si tratta di un falso. Ma in pochi credono alla sua versione dei fatti. E come scrive la rete: “Riprovaci Paris, sarai più fortunata”,

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano