27.8 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

E’ morto Spock di Star Trek. Leonard Nimoy aveva 83 anni

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

A 83 è morto l’attore Leonard Nimoy. A tutti noto come il Dottor Spock della saga Star Trek. A darne notizia la moglie che ha spiegato come siano intervenute complicazioni nell’ostruzione polmonare cronica che lo aveva colpito da alcuni anni.  Lo stesso Nimoy aveva fatto sapere l’anno scorso di soffrire del disturbo secondo lui dovuto al suo passato da fumatore.
Figlio di ucraini ebrei immigrati negli anni Venti. Poeta, fotografo e musicista in realtà è conosciuto al grande pubblico soprattutto per il ruolo in Star Trek, il Vulcaniano diventato un vero mito nell’immaginario collettivo sempre pronto con le sue acute osservazioni psicologiche più che fantascientifiche.
Un personaggio che era diventato parte della sua vita al punto che da ammettere in un’intervista di avere una sorta di identificazione mistica con il personaggio di Spock. Un amore ricambiato anche dal produttore della serie che ha debuttato nel 1966: infatti Gene Roddenberry aveva definito Nimoy “la coscienza di Star Trek” in grado di trasporre in un futuro lontano le questioni sociali e morali degli anni Sessanta.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano