2.4 C
Torino
venerdì, 22 Gennaio 2021

Da lunedì 11 gennaio il Piemonte torna in zona gialla

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Piemonte in zona gialla dall’11 gennaio. Dopo le restrizioni legate alle festività natalizie torna per tutta la penisola la divisione nei tre colori (giallo, arancione e rosso) a seconda dell’indice di contagio. 

Il Piemonte si conferma zona gialla, come era già prima del 24 dicembre. Resteranno dunque aperti negozi e bar e ristoranti fino alle 18 e sarà possibile lo spostamento entro i confini regionali.

“Ho appena parlato con il ministro Speranza: il Piemonte da lunedì 11 gennaio continuerà ad essere in zona gialla, almeno fino a sabato 16. Lo confermano i dati dell’ultimo Report validato nel pomeriggio dal Ministero della Salute e dall’Istituto superiore di sanità” ha fatto sapere il governatore della Regione Alberto Cirio.

“Pur avendo un Rt sotto l’1 che ci permette di restare in zona gialla è, però, fondamentale per tutti noi non abbassare il livello di attenzione, perché i dati confermano una circolazione del virus alta in Italia, con valori che in tutte le regioni vanno verso l’arancione. Se oggi il Piemonte ha una situazione epidemiologica migliore di altre regioni è perché raccogliamo i frutti dei sacrifici fatti finora, che è fondamentale non vanificare” conclude Cirio. 

Quindi da lunedì, ricapitolando, i bar e i ristoranti sono aperti tutto il giorno fino alle 18, oltre ai servizi di asporto e consegna a domicilio fino alle 22.

Sono aperti i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Aperti anche i supermercati, restano chiusi i centri commerciali.   

Non serve l’autocertificazione per spostarsi all’interno del proprio comune, gli altri spostamenti vanno giustificati con il modulo di autocertificazione. E’ consentito spostarsi per tornare alla propria residenza, domicilio o abitazione e per lavoro o motivi di salute e necessità.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano