18.2 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Coronavirus, tensione Regioni-Governo. Cirio: “Uscita di Conte infelice”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, considera le parole del premier Giuseppe Conte una «uscita infelice e poco chiara». Il riferimento all’affermazione del presidente del Consiglio che si è dichiarato pronto a misurare che contraggano le prerogative delle Regioni sulla gestione dell’allarme Coronavirus.

«Questa è una emergenza sanitaria e la sanità è competenza delle Regioni, difendiamo le nostre prerogative – dice Cirio – Il commissariamento non sta da nessuna parte, forse bisognerebbe commissariare chi ha sottovalutato l’emergenza. Io difendo la salute dei piemontesi».

«Siamo passati dal livello di attenzione al livello di contenimento del virus – osserva Cirio alla trasmissione Agorà di Rai 3 –il livello di attenzione era quello stabilito nei giorni scorsi dal governo, era competenza sua ed è stato affrontato, credo, non con la dovuta attenzione tanto che siamo passati dall’attenzione al contenimento del virus quando c’è lo siamo trovati in casa»

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano