11.4 C
Torino
mercoledì, 22 Maggio 2024

Coronavirus, la spesa servita: ecco chi fa consegne a domicilio a Torino e provincia

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

È online da oggi www.laspesaservita.it, il nuovo sito dedicato all’elenco, realizzato e curato da Confesercenti, delle attività commerciali che fanno le consegne a domicilio a Torino e provincia. Il sito si caratterizza per una nuova e più chiara veste grafica e soprattutto per un form che consente la ricerca per Comune, codice di avviamento postale e settore merceologico, nonché ricerche per parole-chiave o con due o più campi abbinati; rimane la mappa per la geolocalizzazione già presente nella vecchia versione dell’elenco, fino a ieri ospitato nel sito di Confesercenti.
Sono oltre 700 le attività, di tutte le tipologie (commercio fisso, somministrazione, mercati) e di tutti i settori merceologici, che finora hanno aderito al progetto e l’elenco è in continuo aggiornamento.

“C’era bisogno – dice Giancarlo Banchieri, presidente di Confesercenti – di questa collocazione autonoma: la nostra iniziativa, nata solo pochi giorni fa, ha avuto uno sviluppo al di là di ogni previsione. Per un elenco così ricco erano necessarie una migliore organizzazione e la possibilità di ricerche più mirate e accurate. Ciò è stato reso possibile grazie al supporto tecnico e alla collaborazione di Links Foundation, che è diventata partner del progetto e che voglio ringraziare. Questa è una una tappa importante, ma non l’ultima: siamo impegnati a realizzare altri miglioramenti e altre funzionalità in ‘corso d’opera’. Le centinaia di commercianti che hanno aderito e continuano ad aderire all’iniziativa stanno offrendo un notevole servizio alla cittadinanza: un impegno che, nelle difficili circostanze che stiamo vivendo, va sottolineato. Da parte nostra – conclude Banchieri – crediamo che sia doveroso in questa emergenza facilitare il più possibile gli ordini a distanza, valorizzando il ruolo degli esercizi di vicinato e riducendo al minimo gli spostamenti e i contatti personali, nello spirito dei decreti del governo”.

I commercianti che desiderino essere presenti nell’elenco possono inviare una mail a segreteria@confesercenti-to.it, indicando nel modo più accurato e completo possibile:
– nome e indirizzo dell’attività commerciale;
– canale attraverso il quale il cliente può effettuare l’ordine (numero di telefono, mail / indirizzo web, whatsapp, pagina Facebook o altro canale social);
– eventuali costi di consegna;
– raggio chilometrico di consegna.
Verranno comunque inserite anche le attività che non indichino tutte queste informazioni, ma sono necessari almeno nome indirizzo e un canale di contatto per gli ordini. L’adesione è totalmente gratuita.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano