27.8 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Coronavirus: 56% ristoranti ridurrà personale, 36% prezzi

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Oltre il 50% dei ristoratori italiani pensa di ridurre il personale quando potrà riaprire. Invece oltre uno su tre medita di ridurre i prezzi del menu per attirare la clientela.

E’ quanto emerge dai risultati di un sondaggio condotto in tutta Italia coinvolgendo ogni tipo di locale. Dalle trattorie ai ristoranti gourmet da IlGolosario di Paolo Massobrio e dalla rivista Luxury del gruppo Tespi di Angelo Frigerio.

Per gli esercenti la data del 1 giugno ipotizzata per la riapertura è stata una “doccia fredda” e sulla ripartenza rimangono timori e incertezze. Sul piano dell’occupazione si prospetta una batosta: il 55.8% dei ristoratori crede che sarà costretto a tagliare il personale; meno della metà ritiene il canale del delivery un’opportunità interessante, molti più favori riscuote la formula del take away, che piace al 65.5% degli interpellati. Il 36% dei titolari di locali pensa di abbassare i prezzi, il 31% di variare i menu.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano