28.2 C
Torino
mercoledì, 24 Luglio 2024

Contro gli assembramenti il Comune vieta anche l’asporto nelle zone della movida

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Dopo l’ordinanza sulla somministrazione di alcolici ora anche l’asporto di cibo e bevande è vietato dopo le 24 nelle zone della movida. La sindaca Chiara Appendino ha firmato l’ordinanza che sarà in vigore da oggi e fino al 30 novembre e varrà dalla mezzanotte e, per ora, per tutti i giorni della settimana

L’ordinanza urgente è stata decisa sulla base dell’andamento epidemiologico e della situazione in città e dopo un confronto con le associazioni di categoria, il Cosp valuterà se limitarla solo alle giornate più ‘calde’ del fine settimana.
Il provvedimento “è stato assunto per l’urgente necessità di prevenire assembramenti di persone e adottato nell’ambito delle misure di contenimento della diffusione del contagio Covid-19, finalizzate alla tutela della salute pubblica”. 

Per i trasgressori è prevista una multa da 400 a 1.000 euro e la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano