14.1 C
Torino
lunedì, 1 Giugno 2020

“Confermi Luigi Di Maio come capo politico?” M5s Torino contro Rousseau

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Torino, scoppia la rivolta contro la polizia in corso Giulio. Quattro anarchici fermati (VIDEO)

Secondo gli anarchici si è trattato di un sopruso delle forze dell'ordine, mentre la polizia replica che il tutto sarebbe scoppiato per impedire l'arresto...
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società, di cui è il direttore dal 2017.

Continua il dibattito all’interno del Movimento Cinque Stelle di Torino dopo la batosta elettorale. Questa volta a far discutere via social è la richiesta del vice ministro Luigi Di Maio di delegare al voto sulla piattaforma Rousseau la conferma o meno della fiducia nei suoi confronti. Infatti sotto la Mole i Cinque Stelle nostrani storcono.

Francesco Sicari, il giovane grillino, presidente del consiglio comunale torinese, afferma di essere «sconcertato».

- Advertisement -

Scrive Sicari: «La domanda a cui rispondere è: confermi Luigi Di Maio come capo politico del MoVimento 5 Stelle? Ammesso che abbia sbagliato tutto lui, un voto di conferma legittimerebbe la persona che ha sbagliato tutto ad andare avanti, e quindi non verrebbe identificato come quello che ha sbagliato. Ovviamente avrebbe piena libertà di fare ciò che vuole. Strutture e chi più ne ha più ne metta».

- Advertisement -

«Ammesso che invece non abbia sbagliato nulla – continua – un voto di sfiducia apre una crisi politica, apre uno scenario incerto mentre sei forza di Governo, apre le porte a un eventuale successore, ma non me ne vogliano gli altri, pur sapendo che la voglia di quel posto è grande in tanti altri, non vedo figure spendibili nel breve periodo».

«Ma soprattutto, a tre giorni dall’esito del voto, ancor prima di approfondite analisi di cosa abbia funzionato e cosa no, si va di pancia al voto, solo ed esclusivamente sulla persona. Una persona che nel momento stesso in cui parla polarizza la discussione. Il passo indietro, le dimissioni, sono atto puramente personale, secondo me.  Se pensi di aver sbagliato, ti dimetti. Se pensi di non aver sbagliato, vai avanti. Direi che non abbiamo capito nulla, analizzeremo un giorno anche questa. Sono sconcertato», conclude Sicari.

Anche per Cataldo Curatella, consigliere comunale pentastellato e presidente della Commissione Speciale Smart City: «Il voto non ha insegnato nulla!». Per Curatella «si avvia lo specchietto per allodole su Rousseau. Per come si pone la questione il risultato è ovvio, invece di avviare una seria discussione e analisi sul territorio di cosa è successo non nelle urne ma negli ultimi anni in cui si è demandato ai ‘click’ l’azione politica, perdendo contatto con i cittadini ma chiudendosi nelle comode stanze di potere».

Commenta Monica Amore«Domani ci sarà la votazione su Rousseau per riconfermare il ruolo di Luigi Di Maio. In un momento del genere fare una votazione simile. Non ha alcun senso. Bisogna veramente maturare e crescere , farsi la guerra all’interno non porta lontano. Le energie dovrebbero essere spese per altro 
Bisogna essere costruttivi non distruttivi».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

La Festa della Tommaseo su Youtube il 7 giugno: “Servono 30 mila euro per attività e laboratori”. Adotta la scuola

La tradizionale festa dell'Istituto comprensivo Niccolò Tommaseo si svolgerà anche quest'anno, seppur in maniera differente dalle altre edizioni, come spiegano dalla scuola...

2 Giugno Festa della Repubblica in Piemonte

In occasione del 2 giugno, Festa della Repubblica, Giunta e Consiglio regionale, Prefettura, Comune di Torino, Città metropolitana, Ufficio scolastico regionale e i...

Ripresa perchè non porta la mascherina sul bus, sassate all’autista Gtt

Un'aggressione con una vera e propria escalation di violenza quella subita da una autista di Gtt questa mattina, all'altezza di corso Lecce. 

Teatro Regio, la prima vittima “con” Coronavirus

Molto spesso abbiamo sentito in questi mesi due differenti espressioni riferite al Covid: il paziente è morto “per” il coronavirus oppure “con”...

Stretta di Appendino sulla movida: le nuove regole valide fino al 6 giugno

La sindaca Chiara Appendino prova a mettere un freno alla movida visto le folle che hanno gremito locali e piazze della città...