18.2 C
Torino
mercoledì, 24 Luglio 2024

Come realizzare un biglietto da visita impeccabile

Più letti

Nuova Società - sponsor

Il biglietto da visita, lo dice la parola stessa, è uno strumento fondamentale per farsi conoscere e ricordare nel mondo del lavoro. Anche ai tempi di internet e dei social network quel piccolo pezzo di carta ha un’importanza fondamentale per mostrarsi nel modo corretto nei confronti del proprio interlocutore, e potenziale cliente. 

Un biglietto da visita personalizzato in poche mosse

Per fare colpo un biglietto da visita non solo deve contenere le informazioni necessarie per poter essere successivamente ricontattato, ma deve anche essere originale e rispecchiare la personalità e professionalità del suo interlocutore. A chiunque sia capitato di ordinarne sa anche quanto sia difficile riuscire a chiedere a un grafico di realizzare un lavoro che rispecchi perfettamente quello che si ha in mente e può capitare di essere delusi dal risultato.
Per fortuna esistono tool che consentono di crearli da soli con facilità. Adobe Spark è la piattaforma di Adobe che mette a disposizione moltissimi modelli di biglietti da visita personalizzabili e pronti alla stampa in poche mosse.
Per realizzarli bastano pochi clic e non sono richieste competenze nei programmi di grafica e nei processi creativi. Basterà scorrere i modelli proposti, scegliere quello che piace e modificarlo con i propri dati per avere la versione già adatta alla stampa. Se invece si vuole personalizzarlo ogni layout può essere modificato nei colori e nei font fino ad ottenere un biglietto unico e personalizzato che soddisfi il proprio gusto. In ogni modo si avrà un risultato professionale senza dover prima studiare manuali.

Come deve essere un biglietto da visita

Come detto la componente grafica ed estetica è molto importante in un biglietto da visita, che deve sempre esprimere la personalità e professionalità dell’intestatario. Ma molto importante è saper fornire le informazioni indispensabili per chi riceve il bigliettino. Infatti, in un foglietto di meno di 10 centimetri non si può mettere molto e per questo ciò che si scrive deve essere ben studiato.
Inutile dirlo, nome e cognome e riferimenti al proprio brand o alla propria attività non devono mancare e devono essere in bella vista. Per il resto, invece, non c’è bisogno di includere ogni contatto che si possiede, ma scegliere quelli più adatti a seconda del proprio lavoro.
Per esempio un imprenditore potrà aggiungere solo il numero di telefono, mail e sito web e sarà sufficiente. Un creativo, un artista visivo può mettere il riferimento ai suoi contatti Instagram e altri social utilizzati per promuovere le proprie opere. Chi si occupa di scrittura e comunicazione potrà citare blog o siti per cui collabora. E così via…
Insomma, ciò che conta è riuscire a creare un biglietto che parli di sé e dell’attività che si vuole promuovere e che quindi sia in linea con il proprio brand. Si potranno anche scegliere formati particolari e carte speciali per ottenere effetti sorprendenti che permettano di distinguersi dagli altri.
Efficacia comunicativa e creatività sono le carte vincenti per un biglietto da visita che non si dimentica!

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano