14 C
Torino
giovedì, 30 Maggio 2024

Comandante Bezzon, a giugno addio a Torino per diventare assessore in Lombardia?

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Non sono passate molte settimane dalle polemiche e dal balletto delle dimissioni del comandante della Polizia Municipale di Torino Emiliano Bezzon che si rincorrono nuove voci.
Il comandante-scrittore, ancora in prova nel capoluogo piemontese, lascerebbe la città della Mole a giugno, alla scadenza del contratto. E su questo nessuna grande novità, visto che in molti sospettavano che questo avvenisse.
Ma alla base della sua decisione – secondo i ben informati – non ci sarebbero i presunti attacchi mediatici o il rapporto non proprio idilliaco con i torinesi. E neppure gli attriti con i suoi uomini per la sua attività di riorganizzare il Corpo dei vigili: più personale in strada, meno persone negli uffici, riduzione delle indennità per chi rimane dietro alla scrivania, blocco delle ferie prolungate, rivisitazione del nucleo notifiche e molto altro ancora.
Infatti a giugno Bezzon potrebbe accettare l’assessorato alla Sicurezza di un Comune della Lombardia, dove è previsto un rimpasto.
Per il momento il comandante-scrittore, impegnato sul contrasto alla malasosta, nel tentativo di installare sistemi per il contrasto del passaggio con il semaforo rosso e ad incentivare il personale con premi relativi alla maggiore produzione pro-capite-vigile dei verbali, ha approffittato del Salone del Libro per promuovere i suoi scritti.
Forse una delle ultime occasioni per uscire pubblicamente prima di accettare le lusinghe lombarde.
 
foto da Facebook

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano