24.1 C
Torino
mercoledì, 12 Agosto 2020

Circoscrizione 5: altro che riunione di giunta, tutti a Cuba in vacanza

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuovasocietà. Caporedattore dal 2017. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano.

Più del doppio della spesa media di una circoscrizione. È quanto è costata nel 2012 la Cinque in soli permessi retribuiti: 42 mila euro contro i 15-20 mila delle altre e i soli 3.420 della Tre.
Cifra che non stupiscono più dopo gli avvisi di garanzia di ieri nei confronti di dieci persone accusate di aver organizzato vere e proprie sedute fantasma solo per intascarsi i gettoni di presenza.
Un vero e proprio meccanismo consolidato secondo la magistratura e portato avanti per un intero anno tra 2012 e 2013. Infatti dalle indagini sarebbe emerso che venivano convocate delle sedute di giunta in cui di comune accordo nessuno andava ma si dichiarava tutti presenti così da raggiungere la quota necessaria per intascarsi gli 890 euro lordi di rimborso mensile.
Non solo. Molti di questi incontri si tenevano in orario pomeridiano, intorno alle 15, così da avere diritto anche a permessi retribuiti dal lavoro. Peccato che in molti casi chi doveva trovarsi nella sede della Circoscrizione non era in realtà nemmeno a Torino, ma secondo l’analisi dei tabulati telefonici condotta dalla procura risultava a Cuba, Firenze, Stati Uniti e Croazia.
Come detto, dieci in tutto gli indagati, tra cui Paola Bragantini ora parlamentare ma al tempo dei fatti al centro dell’inchiesta presidente di circoscrizione e secondo la Procura mente dell’intero sistema che ha «permesso che si caricasse sul sistema informatico dei dati falsi in ordine alle presenze nelle riunioni di giunta». Inoltre gli avvisi di garanzia sono stati recapitati anche a Maurizio Florio che avrebbe avuto il compito non rispettato di compilare l’elenco delle presenze, Rocco Florio subentrato alla Bragantini quando è andata in Parlamento.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Concorso per dirigenti Comune di Torino, terza puntata: la riammissione

“Più che un concorso sembra una giallo a puntate”, così alcuni concorrenti hanno commentato le novità pubblicate ieri dalla commissione dell’ormai famoso...

Via Germagnano; ‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’: “Nessun blitz ferragostano, il Comune si assuma la responsabilità”

“‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’ esprimono forte preoccupazione riguardo all’iniziativa di sgombero del campo di via Germagnano che coinvolge circa 100...

Il pasticcio dei Voucher scuola della Regione Piemonte

Avevano appena ricevuto la mail che confermava l'assegnazione dei voucher scuola per l'anno 2020/21 ma 45 famiglie piemontesi hanno potuto gioire ben...

Torino città Covidless

La città di Torino ha ricevuto oggi l'attestazione Covidless Approach&Trust. Un riconoscimento frutto del progetto di ricerca che ha analizzato le risposte...

Caso Embraco, Cirio: “Da parti in causa serve risposta chiara”

"Seguo la vicenda Embraco ormai da due anni ed è inammissibile che solo oggi, per la prima volta, si siano trovati seduti...