11 C
Torino
venerdì, 24 Maggio 2024

Chieri, dopo le piogge strade inondate di fango

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Fango dappertutto in Corso Torino a Chieri dove dopo la pioggia di ieri la strada e diverse attività commerciali che si affacciano sulla via sono state inondate dalla poltiglia. 

“E’ solo l’ennesimo e puntuale episodio che accade in città dopo ogni nubifragio. E prima che dall’Amministrazione Comunale si giustifichino con “precipitazioni eccezionali” e “bombe d’acqua” ricordo che solo in questo anno è già accaduto in diverse zone di Chieri anche a fronte di normali piogge. Il problema è la gestione delle acque meteoriche, della loro raccolta e dei tombini otturati” dichiara la consigliera comunale di “Progetto per Chieri” Rachele Venco che nei mesi scorsi ha presentato due interrogazioni in Consiglio chiedendo una pulizia generale ed approfondita dei tombini dopo aver appreso da alcuni operai che circa il 90% erano otturati. 

“Se l’Amministrazione prestasse maggiore attenzione, magari, certi eventi non sarebbero così disastrosi. Oltre al fatto che l’ondata di fango che si è riversata in Corso Torino è il risultato di una cattiva gestione delle acque che scendono dalla collina, da via Beaumont, anche in questo caso il Comune dovrebbe cercare di scoprire a monte cosa causa questo fenomeno e trovarvi soluzione” prosegue. “Ora mi aspetto che si intervenga celermente con la pulizia della strada e la rimozione del fango senza che debbano pensarci commercianti e residenti e prima che qualcuno, sperando che non accada, si faccia male scivolando nella zona melmosa che si è creata. Infine, mi piacerebbe che in occasione della prossima pioggia vengano presi provvedimenti per i tombini, altrimenti episodi del genere continueranno penosamente a ripresentarsi” conclude la consigliera.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano