15.2 C
Torino
mercoledì, 22 Maggio 2024

Chieri, assalto notturno contro l’ex albergo che ospita i profughi ucraini 

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sgommate con i motorini e sedie e tavoli lanciati. Sono state notti di paura per i quaranta profughi ucraini ospitati nell’ex albergo ‘Tre Re’ di Chieri. A denunciare quanto accaduto la consigliera comunale Rachele Sacco, che in una nota parla di “assalti notturni” nel fine settimana nella struttura dove sono ospitati in maggior parte donne e bambini ucraini.
“Ho ricevuto una chiamata da una delle ospiti della struttura che era terrorizzata perché un gruppo di ragazzi era arrivato in macchina sotto l’albergo e minacciava di entrare”.

Immediato l’intervento dei carabinieri. Dagli accertamenti è emerso che si trattava di cinque giovani che con due auto sono arrivati davanti all’ingresso dell’ex albergo, utilizzato dalla cooperativa ‘Liberi Tutti’. Dopo aver effettuato alcune ‘sgommate’, i giovani sono scesi dalle vetture e hanno rovesciato i tavoli e le sedie che erano davanti all’ingresso principale, per poi allontanarsi, senza aver nessun contatto con i rifugiati.
“Forse, qualcuno non si rende davvero conto di cosa abbiano passato queste persone – sottolinea Sacco – Sono fuggite dalla guerra e dai suoi orrori, dalle bombe e dalle violenze, mi pare abbastanza scontato pensare che degli sconosciuti che piombano alle porte dell’albergo dove risiedono in piena notte possa spaventarle evocando in loro i peggiori incubi e paure”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano