20.8 C
Torino
venerdì, 12 Luglio 2024

Cassa integrazione dal 6 al 10 febbraio a Maserati Grugliasco

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Dal 6 alle 10 febbraio cassa integrazione ordinaria per tutti i 1.792 addetti dello stabilimento Maserati di Grugliasco. La notizia arriva direttamente dall’azienda: «Dopo la lunga pausa natalizia durata tre settimane con l’utilizzo delle ferie dei lavoratori e della cassa integrazione – spiegano in una nota il segretario della Fiom torinese Federico Bellono ed il responsabile della Fiom di Collegno Edi Lazzi – alla Maserati si richiede un’ulteriore settimana di cassa, sintomo che, purtroppo, siamo in presenza di un rallentamento delle produzioni nello stabilimento di Grugliasco, dove i volumi si sono già fortemente ridotti tra il 2014 e il 2016, passando da 36 mila vetture a poco più di 23 mila».

«Ci auguriamo – aggiungono – che sia un episodio circoscritto e non l’inizio di un nuovo periodo di utilizzo massiccio dell’ammortizzatore sociale. Anche per questo – continuano i rappresentanti della Fiom – diventa sempre più urgente far arrivare un nuovo modello per il Polo del Lusso Torinese, e specificatamente a Mirafiori, nonché iniziare a ipotizzare un piano per Grugliasco, accelerando intanto i tempi di restyling degli attuali modelli, Ghibli e Quattroporte».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano