26.9 C
Torino
venerdì, 19 Luglio 2024

Caso Marò, l’Onu non vuole coinvolgimenti

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

L’Italia non avrà il sostegno dell’Onu per quanto riguarda la questione Marò. A comunicarlo il segretario dell’Onu Ban Ki-Moon che, sollecitato dalla Farnesina, si è espresso sostenendo essere «meglio che la questione venga affrontata bilateralmente piuttosto che con il coinvolgimento delle Nazioni Unite».
E dopo lo stupore generale, il suo portavoce questa mattina ha ribadito il concetto. «È una questione bilaterale», avrebbe infatti detto asciutto Martin Nesirsky rispondendo alle domande dei giornalisti nel corso del briefing di routine.
Non si esprime il ministro degli Esteri Emma Bonino, che ieri aveva comunque incassato il sostegno dell’Unione Europea, e che domani mattina alle 10 riferirà in parlamento sul caso dei due fucilieri di Marina.
Intanto le reazioni istituzionali non si sono fatte attendere. «Manifesto profondo sconcerto per le recenti affermazioni fatte dal Segretario generale dell’Onu circa l’opportunità di mantenere sul piano bilaterale la controversia tra Italia e India relativa all’illegittima detenzione dei due fucilieri di Marina Latorre e Girone» ha infatti affermato Fabrizio Cicchitto, Presidente della Commissione esteri alla Camera.
Nel frattempo era previsto per questo pomeriggio l’arrivo a Roma di Staffan De Mistura, l’inviato italiano in India per la questione Marò. Secondo quanto spiegato dalla stesso Mistura, la sua partenza improvvisa da New Delhi sarebbe motivata dall’esigenza di discutere particolari importanti del prossimo appuntamento dei due Marò con il tribunale indiano. «L’udienza in Corte Suprema del 18 febbraio – ha sottolineato l’inviato italiano – è della massima importanza per il futuro dei nostri fucilieri di Marina».
Alessandra Del Zotto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano