20.4 C
Torino
sabato, 20 Luglio 2024

Caselle, -20 per cento di passeggeri. Dito puntato contro Alitalia

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Un calo del 20 per cento dei passeggeri nell’estate di Caselle. Dati che non fanno preoccupare l’ad di Sagat Andrea Adorno, per il quale “”L’estate è andata meglio di quanto ci aspettassimo”, ma che individua un responsabile del calo: “L’unico responsabile è Alitalia che inspiegabilmente non ha colto questo trend e ha mantenuto solo due collegamenti tra Torino e Roma su sette con una riduzione del 60% media dei passeggeri”. 

“La critica è velata, ma c’è e riguarda anche i mesi futuri. Settembre e ottobre sono mesi importanti per i collegamenti con Roma. Con due voli non si permette di venire da Roma a Torino per lavorare in giornata. Ci saremmo aspettati un maggiore supporto”, ha proseguito Adorno . “C’è un disinteresse verso il Nord-Ovest, ma l’abbandono di Malpensa è dovuto al ruolo di Linate. Torino è molto simile a Linate, fa parte del tessuto produttivo del Paese”.

Il numero uno di Sagat ha anche lanciato un monito al governo: “Avremmo auspicato qualche aiuto concreto dal governo per fronteggiare l’emergenza. Invece ha guardato ai vettori e non ha dato supporto agli aeroporti. Non si tratta di bussare per chiedere aiuto, ma avere un supporto ci avrebbe consentito di garantire il profilo degli investimenti e dell’ammodernamento con l’obiettivo di rendere più sicuro viaggiare. Non è il momento giusto per lasciare gli aeroporti in una condizione di debolezza”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano