27.8 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Carretta ad Appendino: “Mai alleanza al primo turno”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Ribadisce il suo no a un candidato unico Mimmo Carretta. Il segretario metropolitano del Partito Democratico risponde alle dichiarazioni della sindaca Chiara Appendino sull’avvio di un percorso comune per identificare un nome unico che si candidi a sindaco della cità. 

“Credo sia davvero inutile riproporre ad orologeria alleanze tra Pd e M5s al primo turno, cosa ormai assimilata da tutti i partiti. Per rispetto dei cittadini, perché le cicatrici ci sono ancora, perché c’è una idea di fondo diversa di città e di prospettive” ha dichiarato Carretta all’ANSA. 

“Alla sindaca dico che, quando con comprensibile ostinazione, si lanciano certe proposte – osserva Carretta -, si dimostra scarso rispetto per le realtà territoriali, i militanti, i rispettivi corpi associati, i cittadini. Non ci si può svegliare all’improvviso dopo 5 anni di torpore e invocare in perfetta solitudine goffe ricette di strategia politica tese solo a creare confusione e ad orchestrare manovre di palazzo”. 

Per Carretta la migliore soluzione potrebbe essere invece quella di “sforzarsi e ragionare davvero sulle differenze, assimilando le diffidenze reciproche, lavorando sulle sinergie pensando ad ipotesi realistiche. Riproporre equilibri nazionali sulle realtà locali non è mai automatico. Non credo nei processi politici calati dall’alto – conclude – perché chi lo fa sembra essere mosso esclusivamente da tornaconti personali incomprensibili e nocivi perché irrispettosi di percorsi e prospettive che ci sono”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano