16 C
Torino
lunedì, 20 Maggio 2024

Caos monopattini elettrici, Scanderebech: “Il governo preferisce non dare una risposta per salvare la faccia ad Appendino”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

A seguito del question time degli Onorevoli Elena Maccanti (Lega) e Roberto Rosso (Forza Italia), avvenuto oggi in aula a Montecitorio, riguardante la messa a norma dei monopattini elettrici, che nel capoluogo torinese hanno portato a multe record, è intervenuta sull’argomento la consigliera Federica Scanderebech: «L’immobilismo di questa politica nazionale, che non sa neppure esprimersi chiaramente su un tema di mobilità, è inconcepibile. Sono ancora in corso le verifiche tecniche su come inquadrare i monopattini e le valutazioni sulle sanzioni che hanno portato alle dimissioni del Comandante Bezzon. Nessuno si vuole prendere la responsabilità di arrivare una decisione e il Sottosegretario Roberto Traversi preferisce demandare il tutto ad una normativa europea che verrà. Nel frattempo la situazione pare debba rimanere nel caos più totale». Conclude Scanderebech: «Ho chiesto lunedì scorso una commissione consiliare Governo in tilt sui monopattini elettrici».

Paolo Bogliano

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano