8.5 C
Torino
sabato, 25 Maggio 2024

Buoni Spesa, da oggi invio con sms o mail. Il Comune integra il budget con 663mila euro

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La Giunta comunale di Torino ha approvato questa mattina una delibera che autorizza il prelievo di 663mila euro dal Fondo di riserva per integrare, in attesa di reperire ulteriori risorse da aggiungere a quanto già stanziato attraverso l’ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione civile, il budget destinato alla fornitura dei buoni spesa per le persone in difficoltà, potendo far fronte così alle richieste pervenute fino a sabato scorso.

Dal pomeriggio di oggi è iniziato l’invio (via sms o posta elettronica) della prima tranche di buoni spesa digitali (40mila buoni del valore di 25 euro cadauno, per un importo complessivo di un milione di euro) a circa 2mila e 700 famiglie. L’invio dei buoni spesa alle circa 12mila famiglie, le cui domande sono state accolte sulla base dei requisiti richiesti, sarà completato entro il fine settimana.

“L’alto numero di richieste evidenzia la grave difficoltà in cui versano molte famiglie torinesi, ma per rispondere ai bisogni di beni di prima necessità le risorse a disposizione della Città non sono illimitate. Pertanto risultano quanto mai importanti la solidarietà, la generosità e le donazioni di chiunque abbia la possibilità di contribuire con un aiuto concreto, dalle grandi realtà ai singoli cittadini”, spiegano da Palazzo di Città.
Per questo la Città di Torino ha aperto un conto corrente “solidarietà” presso Banca Unicredit per raccogliere le donazioni da destinare alle persone in difficoltà economiche per consentire loro di poter fare la spesa di beni alimentari di prima necessità. Chi lo desidera può effettuare una donazione con bonifico bancario a favore del Comune di Torino, IBAN IT69L0200801033000104431330 con la causale “Torino Solidale art. 66 dl 18/2020”. Inoltre, per le offerte di cibo o di altri beni di prima necessità, la Città di Torino ha anche attivato l’indirizzo mail torinosolidale@comune.torino.it .

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano