27.5 C
Torino
lunedì, 22 Luglio 2024

Bilancio comunale, i 5 Stelle rinunciano ai rimborsi: “Dateli al welfare”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

I numeri la fanno da padrona. Nella giornata in cui in Sala Rossa si è discusso del bilancio preventivo 2014, che inizia il suo iter di approvazione, in mezzo a tante cifre spicca la notizia dei 7 mila a cui hanno deciso di rinunciare i consiglieri del Movimento 5 Stelle Vittorio Bertola e Chiara Appendino.
La scelta è significativa: i 7 mila che non andranno a confluire nei compensi dei due pentastellati non fanno che ricordare i 7 milioni di euro di tagli di competenza comunale sui servizi sociali. La provocazione è evidente: «A fronte di tante parole, noi abbiamo deciso di fare un atto piccolo ma concreto: tagliare 7mila degli 8200 euro attualmente a nostra disposizione per il funzionamento dell’ufficio, e di aggiungerli a quelli stanziati per il welfare – hanno dichiarato Bertola e Appendino – Sarebbe bello se anche gli altri gruppi politici del Consiglio comunali facessero un gesto simile: la politica deve fare la propria parte anche nei sacrifici economici».
Per il resto, il bilancio del 2014 evidenzia un aumento delle risorse destinate agli investimenti: dai 177 milioni del 2013 ai 201 di quest’anno. «Alle opere pubbliche saranno destinati 83 milioni; 50 andranno alle manutenzioni straordinarie – ha detto l’assessore al Bilancio Gianguido Passoni – In sei anni la spesa per il personale e’ stata ridotta di 75 milioni, mentre il debito vede un calo di ulteriori 112 milioni, arrivando a 450 milioni dall’inizio della consiliatura, nel 2011». Aumentano le entrate tributarie, si riducono le extratributarie, legate a canoni, mense e contravvenzioni. «È un bilancio che salvaguarda il welfare e i servizi educativi».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano