14.7 C
Torino
domenica, 23 Giugno 2024

Bike to rail rafforza la rete ciclabile in Piemonte

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Grazie al programma ‘Bike to rail’ la Città metropolitana riceverà un milione di euro di fondi ministeriali che distribuirà ai Comuni e alle Unioni di Comuni che ne hanno fatto richiesta per la progettazione di fattibilità tecnico-economica di interventi che hanno l’obiettivo di rinforzare la rete di ciclabili in modo da migliorare i collegamenti fra i centri abitati, le stazioni ferroviarie e i nodi di interscambio.
Lo scopo è quello di garantire il raggiungimento e la valorizzazione dei poli attrattori del territorio, come istituti scolastici, aree industriali e commerciali, poli sanitari, culturali e per la ricettività turistica. Il contributo massimo per ogni zona omogenea non potrà superare i 150mila euro e tutte le zone omogenee, tranne Torino che non poteva partecipare, hanno presentato le loro proposte che sono state tutte approvate. “Sono state valutate – sottolinea il vicesindaco metropolitano Jacopo Suppo – in base alla fattibilità, al pregio, naturalistico, storico, culturale, artistico, collegamento con poli di interesse e altro, alla coerenza con gli obiettivi della strategia del bike-to-rail e al costo dell’intervento. Tutte le proposte sono state accolte, segno che il territorio ha ormai ben introiettata la necessità di favorire sempre più la mobilità sostenibile”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano