19.7 C
Torino
martedì, 16 Luglio 2024

Berlino: naziskin massacrano di botte israeliano, lui filma la sua aggressione

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Moreno D’Angelo
Ennesima aggressione di stampo neonazista in Germania. E’ stato un brutto capodanno per un giovane israeliano di 26 anni residente a Berlino, finito in ospedale dopo il pestaggio da parte di sette naziskin.
I fatti si sono iniziati sulla metro, nel quartiere Kreuzberg, la notte del 31 dicembre. La colpa del giovane israeliano è quella di aver invitato il gruppetto a smettere di intonare canzonette a sfondo antisemita. Sputi e insulti sono stati la loro reazione. Le cose si sono aggravate quando i neonazisti si sono accorti che il ragazzo li aveva ripresi registrando i loro comportamenti. Hanno così seguito il ragazzo sceso dal metro. Al suo rifiuto di cancellare il filmato sono passati alle mani, colpendo il malcapitato con calci e pugni che gli hanno procurato diverse contusioni e una lacerazione alla testa.
Una logica da branco senza scrupoli. E’ questo purtroppo una dei tanti episodi che fanno capire quanto sia diffuso tra i giovani in Germania e non solo l’odio verso la comunità ebraica. In questo caso il giovane israeliano ha sul serio rischiato la vita.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano