13.6 C
Torino
domenica, 23 Giugno 2024

Barriera di Milano, vertice sulla sicurezza: “Lo Russo: “Riportare legalità in zona”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Incontro tra il sindaco di Torino Stefano Lo Russo e l’assessora Gianna Pentenero con Prefetto, Questore, Presidente della Circoscrizione 6, Vescovo e Parroco di Maria Regina della Pace di Corso Palermo alla riunione sui problemi di legalità e sicurezza del quartiere Barriera di Milano. Per focalizzarsi sulle diverse criticità della zona. 

“Abbiamo condiviso un percorso consapevoli del fatto che la questione va affrontata a più livelli, alcuni dei quali sono davvero urgenti” spiega il sindaco Lo Russo. “Va subito intensificato il controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine cui collaborerà anche la nostra Polizia municipale. Quelle aree considerate “franche” devono tornare ad essere di tutti e restituite alla legalità”.

Per il primo cittadino per fare ciò “la repressione non basta. Dobbiamo mettere in campo anche azioni di contrasto al degrado e di sostegno dell’inclusione sociale. Ridurre le diseguaglianze, far sentire le persone – i giovani soprattutto – protagonisti del loro quartiere, farli vivere in un contesto urbano capace di offrire opportunità è assolutamente prioritario. Per questo investiremo nella riqualificazione delle periferie e nella creazione di infrastrutture sociali anche attraverso i fondi del PNRR”

Lo Russo ha spiegato anche che “Avvieremo un progetto “Inclusione e sicurezza”: un lavoro interassessorile che verrà coordinato dall’assessora Carlotta Salerno con lo scopo di sviluppare in modo sinergico le diverse azioni e coinvolgere i settori dell’amministrazione e le realtà del territorio per i progetti di riqualificazione urbana”.

“Barriera di Milano è sempre stata caratterizzata da problemi ma anche da tanta capacità di mobilitazione umana e sociale. Con il quartiere vogliamo aprire una comunicazione permanente, per costruire quel confronto e quella collaborazione fra abitanti e amministrazione indispensabile per trovare le migliori soluzioni. Il lavoro includerà anche Aurora e tutte le altre zone della città più in difficoltà su questi fronti” ha concluso il sindaco.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano