5.3 C
Torino
giovedì, 28 Ottobre 2021

Ballottaggio, su Torino i bookmaker non si sbilanciano

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Se la vittoria del centrosinistra per molti sembra sempre più probabile a Torino, così non è per i bookmaker che invece preferiscono non sbilanciarsi. 

Certo, i risultati del primo turno hanno lasciato molti stupiti visto che secondo tutti i sondaggi Paolo Damilano era ben avanti, ma poi alla fine alla conta dei voti Stefano Lo Russo è risultato avanti di ben cinque punti. 

E anche le due settimane di campagna elettorale aggiuntiva hanno visto un candidato del centrosinistra raccogliere sempre più endorsement, a partire dai rivali degli ultimi cinque anni, il Movimento 5 stelle, di cui più esponenti hanno dichiarato di preferire Lo Russo al centrodestra. 

D’altronde Damilano si è trovano di fronte alla difficoltà di gestire le frange meno moderate della sua coalizioni e le scomode posizioni tenute sulle questioni nazionali. 

Eppure per i bookmaker il vantaggio di Lo Russo quasi scompare e nelle scommesse il centrosinistra è dato a 1,86 contro 1,87 del centrodestra. 

Insomma, finora i sondaggi non ci hanno preso e chissà che anche gli scommettitori non stiano con i piedi per terra. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano