16.8 C
Torino
mercoledì, 22 Maggio 2024

“Badoglio criminale di guerra”: petizione per cambiare il nome di Grazzano

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Nel 1939 il podestà di Grazzano, decise che visto che qui era nato nel 1871 (e vi morirà nel 1956) Pietro Badoglio, era giusto che questo paesino con 600 abitanti in provincia di Asti, portasse anche il nome del maresciallo d’Italia.

Oggi, con una petizione su Facebook, in molti chiedono che questo piccolo centro del Monferrato torni a chiamarsi solo Grazzano. Motivo? Badoglio, secondo i promotori dell’iniziativa, era un criminale di guerra e quindi “un’onta per la città”.

Si legge sulla pagina Facebook “Breve Storia della Grande guerra”: «Era un criminale di guerra, che non ha diritto di veder perpetuata la sua memoria in modo così importante. Chiediamo quindi che sia tolto al Comune l’aggiunta del nome Badoglio e che torni a chiamarsi semplicemente Grazzano».

La richiesta è stata spedita anche al presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino e nei prossimi giorni verrà inviata ai presidente delle Camere e al ministro dell’Interno

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano