25 C
Torino
mercoledì, 24 Luglio 2024

Associazioni “pro vita” nei Consultori, Grimaldi (LUV): “Scelta inaccettabile”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

“In piena pandemia, con la terza ondata che divampa, l’Assessore Marrone pensa di operare per la collettività tentando per l’ennesima volta di massacrare la libertà e l’autodeterminazione delle donne. A sconcertare, come sempre, non sono solo l’oscurantismo e il disprezzo verso la libera scelta delle donne che guidano tutto ciò, ma l’assoluta incapacità di proporre qualcosa di diverso dalla lesione dei diritti di qualcuno, qualcosa che possa aiutare davvero le persone in difficoltà. Alla cosiddetta ‘destra sociale’, evidentemente, i drammi sociali in cui siamo immersi non interessano affatto” – dichiara il Capogruppo di Liberi Uguali Verdi, Marco Grimaldi, in merito alla nota che secondo fonti giornalistiche sarebbe stata inviata a tutte le Asl per la proroga al 31 marzo del bando per aggiornare gli elenchi delle associazioni con le quali collaborare, col preciso requisito della presenza nello statuto «della finalità di tutela della vita fin dal concepimento».
“La Giunta aveva assicurato che non avrebbe dato seguito alla presunta circolare di Marrone che vietava la distribuzione della pillola Ru 486 nei consultori e in day hospital e invitava all’attivazione di sportelli con associazioni ‘pro vita’, pertanto chiediamo urgentemente alla Giunta di sapere cosa sia successo”, attacca Grimaldi. “Se qualcuno ha firmato un atto senza avere le deleghe o il mandato politico per farlo, deve fare immediatamente un passo indietro; se la direttiva arriva invece dagli Assessorati competenti vogliamo sapere perché hanno deliberatamente mentito alla Commissione regionale Sanità; è possibile che le qualche dirigente abbia agito in autonomia? Vogliamo una risposta subito, non intendiamo permettere che si vada fino in fondo con questa idea scellerata”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano