17 C
Torino
sabato, 25 Maggio 2024

Asilo, scritte contro lo sgombero e il McDonald’s

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Blitz nella notte contro il McDonald’s di via Sant’Ottavio 12, che ha aperto lo scorso 31 gennaio. Scritte nere sui muri dello stabile che ospita il fast food, a due passi da Palazzo Nuovo.

“Cibo di m… l’Asilo non si tocca” e “Non è un carnevale è guerra sociale”. Il riferimento è allo sgombero avvenuto alcune settimane fa, dopo oltre vent’anni di occupazione, dell’ex Asilo di via Alessandria. Da quel giorno gli anarchici sono sul piede di guerra, contro l’amministrazione targata Chiara Appendino che ha benedetto lo sgombero e contro la repressione.

Sui muri del nuovo McDonald’s, in un palazzo di un privato che tempo affittava all’Università di Torino lo spazio per le aule studio, erano già comparse, poche ore dopo l’inaugurazione, delle scritte degli animalisti.

Non solo. Anche i collettivi studenteschi, che stanno portando avanti una lotta contro la presenza dei fast food e dei privati all’interno dell’Unito (ha aperto anche il Burger King nella palazzina Aldo Moro), hanno manifestato contro la multinazionale.

foto di ©Giulia Zanotti

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano