19.4 C
Torino
sabato, 20 Luglio 2024

Approvata la riforma costituzionale targata Boschi

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

“Dopo due anni di lavoro, il Parlamento ha dato il via libera alla riforma costituzionale! Grazie a quelli che ci hanno creduto”. Così festeggia il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi. Con un tweet e l’hastag # la volta buona.
Con 360 voti a favore e 7 contrari, con l’opposizione di M5S, Lega, FI e Sinistra Italiana fuori dall’aula, è stato approvato il Ddl Boschi sulla riforma costituzionale. Finisce così l’era del bicameralismo perfetto con i voti anche della minoranza Dem che però dice di avere ancora delle riserve. Passa alla sesta e ultima votazione e ora la riforma verrà sottoposta a referendum popolare come previsto dall’art.138 della Costituzione.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano