1 C
Torino
giovedì, 27 Gennaio 2022

Anche Askatasuna invita al 25 aprile in strada per prendersi cura delle lapidi partigiane di Torino

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Dopo il Gabrio anche Askatasuna invita per il 25 aprile a scendere in strada e prendersi cura delle lapidi dei partigiani.

Il centro sociale di corso Regina Margherita 47 di Torino lancia un appello sui social:

Il #25Aprile quest’anno arriva in circostanze particolari, in un periodo per tutt* molto difficile di #quarantena dovuto al diffondersi del virus #Covid19. Mai come in questo momento ci ricordiamo quanto la libertà e le relazioni siano vitali.
Vista l’impossibilità di stringerci tutti e tutte assieme ma con grande volontà e orgoglio di ricordare e omaggiare la lotta dei partigiani e delle partigiane contro il Fascismo aderiamo alla campagna promossa dal Csoa Gabrio (vedi qui 25 Aprile di LOTTA contro fascismo, razzismo e sessismo) e invitiamo tutt* a scendere in strada con le dovute precauzioni per prendersi cura delle lapidi, sparse nei vari quartieri, di coloro che hanno dato la vita per un mondo più equo e giusto oltreché libero.
Possiamo portarvi un fiore, una scritta, un disegno o ciò che più ci piace e testimoniare la nostra azione condividendola con l’ hashtag #PartigianeOvunque.
Info tecniche:
– qui trovate un’utile risorsa che raccoglie il luoghi della Resistenza della nostra città: http://intranet.istoreto.it/lapidi/default.asp

IL 25 APRILE NON E’ UNA RICORRENZA, ORA E SEMPRE RESISTENZA!”

25 aprile a Torino: centro sociale Gabrio rompe la quarantena e porta i fiori alle lapidi dei partigiani

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano