21.9 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Anche a Torino 700 euro di multa per chi non ha patente e libretto con lo stesso nome

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Automobilisti, attenzione, i cambiamenti in vista potrebbero costare molto cari. Anche a Torino come nel resto d’Italia, infatti, chi non utilizza una vettura non intestata a proprio nome rischia 705 euro di multa e il ritiro della carta di circolazione.
A partire dal 3 novembre, infatti, carta di circolazione e patente dovranno coincidere, cioè essere dello stesso intestatario. La registrazione dovrà essere fatta alla Motorizzazione e sulla carta di circolazione dovrà essere annotato il nome di chi utilizza in modo costante l’auto di proprietà altrui per oltre 30 giorni. Gli unici esenti dall’aggiornamento sono coloro che usano già un mezzo non di loro proprietà o possiedono un’intestazione non aggiornata prima della data dell’entrata in vigore delle nuove norme o coloro che usano auto di familiari conviventi (con la residenza nello stesso indirizzo). L’obbligo è per ogni tipo di veicolo e sarà rivolto sia alle persone fisiche che alle persone giuridiche.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano