19.7 C
Torino
sabato, 19 Settembre 2020

Anagrafe Torino, dalla notte in coda per un documento. Ricca (Lega): “Appendino chieda scusa e intervenga”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società.

A Torino le code all’anagrafe incominciano a notte fonda. Già, chi ha bisogno di documenti, certificati dagli sportelli di via della Consolata, sede centrale, è costretto ad armarsi di pazienza e presentarsi fuori dal cancello alle 4 del mattino. Alcuni anche prima.

Eccolo il caos anagrafe di cui tutti parlano, testimoniato dalle foto pubblicate sui quotidiani. Altro che fiore all’occhiello dell’amministrazione Appendino.

- Advertisement -

Fabrizio Ricca, assessore regionale, non dimentica il suo ruolo da capogruppo della Lega in Sala Rossa: «La situazione che tutti i giorni si presenta all’anagrafe centrale di Torino è indecorosa e fuori controllo. Non è accettabile che i cittadini siano sottoposti a disservizi simili. Il sindaco Appendino e il neo-ministro Pisano hanno fantasticato per anni di innovazione tecnologica applicata ai servizi anagrafici ma la sola cosa che ci hanno lasciato è una situazione da età della pietra», spiega Fabrizio Ricca.

- Advertisement -

«Il Comune ha il dovere di intervenire subito per fare in modo che i cittadini possano accedere a quello che è un servizio fondamentale e basilare. Non si aspettino tensioni per prendere provvedimenti e, per una volta, si chieda scusa ammettendo i propri errori. Se non sono capaci di risolvere il problema possono cambiare mestiere», conclude il capogruppo leghista.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Febbre a scuola, il Tar respinge il ricorso del Ministero contro l’ordinanza di Cirio

Il Tar del Piemonte non ha accolto la richiesta del Governo di una sospensiva d’urgenza in via monocratica per l’ordinanza della Regione...

No Tav, Dana Lauriola è stata arrestata. Tensione tra attivisti e polizia a Bussoleno

E' avvenuto questa mattina all'alba l'arresto di Dana Lauriola, storica attivista No Tav e militante del centro sociale Askatasuna, condannata a due...

RU 486, Appendino contro la Regione: “Becera propaganda sul corpo delle donne”

La sindaca di Torino Chiara Appendino interviene in merito alla proposta della giunta regionale del Piemonte di abolire la somministrazione della pillola...

Febbre a scuola, Cirio non cambia idea: “Ordinanza fatta con buon senso”

Non cambia idea Alberto Cirio sull'ordinanza che impone la misurazione della febbre a scuola e che il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina ha...

Gtt, ecco come chiedere il rimborso per gli abbonamenti non usati durante il Covid

Gtt rimborserà gli abbonamenti non utilizzati duranti il lockdown attraverso l’emissione di un voucher che permetterà l’acquisto di nuovi titoli di viaggio....