25.2 C
Torino
martedì, 23 Luglio 2024

Amnesia, il cantante-spacciatore di Amici a processo

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Si è giustificato dicendo che le droghe rinvenute in casa sua erano per uso personale, ma Lorenzo Venera, conosciuto come Amnesia, è stato arrestato per spaccio di stupefacenti. Il rapper 25enne originario di Moncalieri, diventato famoso grazie al talent show di Maria de Filippi, si trova attualmente agli arresti domiciliari, e oggi a Torino si terrà il processo per direttissima.
I carabinieri sono arrivati a lui dai clienti ai quali Venera vendeva la droga. Una pianta di Cannabis alta un metro, 30 dosi di hashish, altrettante di marijuana, sono state trovate a casa del giovane. Abbastanza per un’accusa di produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Venera, che forse in quanto “vip”, sperava i militari chiudessero un occhio, ha subito svelato il suo nome dichiarandosi cantante per poi giustificarsi: «era lì per uso personale. Mi serve per comporre meglio i miei testi».
Insomma, il poeta maledetto di Moncalieri, conosciuto nel mondo musicale per i suoi testi rap e molto apprezzato soprattutto a Torino, ha fatto grandi cambiamenti passando dalla giuria di Amici a quella del tribunale.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano