-2.1 C
Torino
venerdì, 27 Gennaio 2023

Alternative a Google Adsense: ecco quale scegliere

Più letti

Nuova Società - sponsor

Come funziona la pubblicità in rete?

La pubblicità in rete è un modo semplice e conveniente per le aziende di promuovere i propri prodotti e servizi. Utilizzare la pubblicità in rete è un modo efficace per attirare l’attenzione dei potenziali clienti, e può avere un impatto positivo sugli affari.

Ci sono molti tipi di annunci e pubblicità che possono essere esposti in rete. Un modo comune di fare pubblicità è quello di inserire dei banner pubblicitari all’interno delle pagine del proprio sito, affidandosi a dei programmi di pubblicità che consentono alle aziende di mostrare annunci pertinenti su siti web specificati. Dal canto loro, i proprietari dei siti web possono inserire codici HTML sul loro sito per mostrare gli annunci, che vengono poi selezionati in base alla tematica del sito. Quando un utente visualizza o fa clic su un annuncio, al proprietario del sito viene riconosciuta una certa commissione, consentendogli così di generare entrate dalla pubblicità.

Esistono anche altri metodi per fare pubblicità in rete, tra cui i sopracitati banner, link testuali, video, post sponsorizzati e social media marketing. Gli annunci banner sono immagini statiche o animate che vengono visualizzate su diverse pagine web. I link testuali sono parole o frasi che rimandano a prodotti o servizi specifici quando vengono cliccati dagli utenti. I video possono essere incorporati nella maggior parte dei siti web ed è un modo molto efficace per raggiungere i potenziali clienti. I post sponsorizzati su vari social media come Facebook, Twitter, Instagram e YouTube offrono alle aziende l’opportunità di raggiungere grandi segmentazioni demografiche in modo rapido ed efficiente.

Utilizzare la pubblicità in rete è diventata una parte importante del marketing digitale e può offrire risultati eccellenti se si sceglie la strategia giusta. Se siete alla ricerca di nuovi modelli di business o semplicemente volete ampliare la vostra portata, considerate la pubblicità in rete come una soluzione valida.

Come funziona Google AdSense?


Google AdSense è un programma di pubblicità di Google che consente agli editori web di guadagnare denaro visualizzando annunci pubblicitari sulle loro pagine web. Gli editori possono scegliere tra una vasta gamma di annunci, tra cui testo, immagini, video e persino annunci audio. Gli annunci vengono visualizzati in base al contenuto della pagina web in modo che rispecchino il tema della pagina e siano pertinenti per l’utente.

Quando un utente visita un sito Web che utilizza Google AdSense, gli annunci verranno visualizzati automaticamente sulla pagina. Quando l’utente fa clic su uno degli annunci, il publisher ottiene una commissione da parte di Google. Il publisher può anche guadagnare denaro quando gli utenti interagiscono con gli annunci, come ad esempio guardare un video o fare un acquisto.

Per utilizzare Google AdSense, i publisher devono prima creare un account e inviare la propria richiesta. Una volta approvata la richiesta, i publisher possono configurare il proprio account e iniziare a caricare annunci sul proprio sito Web. Dopodiché, verranno generati report periodicamente che mostrano quante volte sono stati visualizzati gli annunci e quante volte sono stati fatti clic sugli stessi. Ciò consentirà ai publisher di controllare le proprie entrate da Google AdSense.

Quali sono le migliori alternative a Google AdSense?

L’utilizzo di Google Adsense, comporta però anche degli svantaggi: ad esempio l’assistenza non è immediata (potremmo dire che è quasi assente) e questo comporta la mancanza di supporto nella gestione dell’affiliazione nel caso in cui si presentino eventuali problemi. 

Inoltre Adsense è un network pubblicitario “chiuso” in cui si perdono possibilità di monetizzazione provenienti da altri canali. Infine Adsense gestisce un set limitato di banner, trascurando tutti i formati impattanti che di solito sono anche i più remunerativi. 

Arrivati a questo punto, l’interrogativo è d’obbligo: esistono delle alternative a Google Adsense?

La risposta è si: esistono delle soluzioni migliori, e in alcuni casi anche più remunerative, che potete trovare per monetizzare il vostro sito web.

L’importante è scegliere quella che meglio si adatta alle proprie esigenze, così da iniziare subito a guadagnare!

Perché preferire eADV a Google AdSense


Perché preferire eADV ad AdSense? 

Sebbene AdSense sia una piattaforma di annunci pubblicitari di successo, eADV offre alcuni vantaggi che la rendono un’alternativa più conveniente. 

eADV è una concessionaria pubblicitaria digitale che fa compra-vendita di spazi pubblicitari sui siti web affiliati al proprio network.

L’azienda è focalizzata nell’offrire un servizio che si rivolge principalmente ai publisher, a cui offre un supporto dedicato, rapido ed efficiente in ogni momento; una piattaforma e un algoritmo (creato dal team di eADV e chiamato PerformBID), che consente di massimizzare i guadagni attraverso l’esposizione dei banner.  Grazie a questa tecnologia innovativa, è in grado di massimizzare il processo di monetizzazione dei spazi di un sito tramite l’ottimizzazione pubblicitaria basata sulla navigazione dell’utente ed aggiungendo, in maniera, scalabile pressione d’acquisto sulle campagne erogate in maniera Diretta o attraverso Real Time Bidding, Header Bidding, PMP e collaborazioni speciali. 

Inoltre, a differenza di AdSense, eADV consente ai propri editori di guadagnare non solo tramite la pubblicità display, ma anche attraverso le attività di article marketing e di link building. 

Per poter utilizzare i servizi offerti da eADV è necessario creare un proprio account sulla piattaforma. Fatto ciò si potrà procedere con la registrazione del sito, che verrà valutato dallo staff sulla base del traffico e degli standard di qualità dell’azienda.


- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano