11.4 C
Torino
venerdì, 24 Maggio 2024

Alle Molinette visiere protettive prodotte in proprio grazie alla stampa 3D

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La stampa 3D per combattere il Covid-19: il Laboratorio della Chirurgia Maxillo-facciale dell’ospedale Molinette di Torino è stato riconvertito per stampare visiere protettive per il Dipartimento di Scienze chirurgiche.

L’ospedale Molinette della Città della Salute di Torino si produce da sé le visiere protettive per il Dipartimento di Scienze Chirurgiche. Sono lizzate. con la tecnologia 3D, nel laboratorio della Chirurgia maxillo-facciale, attivo dall’estate scorsa per sperimentare nuove metodiche chirurgiche con l’ausilio delle tecnologie 3D e riconvertito in questo periodo di emergenza coronavirus.

I chirurghi del reparto (diretto dal professor Guglielmo Ramieri) e gli ingegneri del Dipartimento di Ingegneria Gestionale e della Produzione del Politecnico di Torino lavorano per ricostruire il volto nei casi più complicati attraverso una pianificazione chirurgica virtuale integrata con tecnologie di stampa additiva a servizio degli interventi. Da quando è scattata l’emergenza Covid-19, gli interventi chirurgici sono riservati ai casi urgenti, prevalentemente oncologia e traumatologia.
L’elaborazione dei progetti 3D e la modellazione delle visiere sono eseguite da remoto mentre la stampa additiva continua a essere realizzata all’interno del reparto.

Queste visiere non sostituiscono le indispensabili mascherine, ma rappresentano una prima barriera in grado di proteggere gli occhi e le mucose della bocca, creando una schermatura per tutto il volto contro le infezioni da contatto.

Un piccolo contributo che può essere particolarmente prezioso per supportare il personale del Dipartimento di Scienze Chirurgiche e che rappresenta un segno di solidarietà del laboratorio 3D verso il personale sanitario impegnato in prima linea. I file tridimensionali per la realizzazione delle visiere sono stati condivisi con altri reparti che posseggono un laboratorio 3D, sia in Italia che all’estero.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano