25.4 C
Torino
venerdì, 19 Luglio 2024

Al via l’Osservatorio regionale per le RSA

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Parte oggi l’osservatorio RSA previsto dalla delibera della Giunta Regionale 7 agosto 2020, n. 38-1858, uno strumento importante per monitorare attivamente la situazione di uno degli ambiti più delicati con la ripresa delle attività e la crescita dei contagi Covid-19. Lo annunciano i consiglieri regionali Marco Grimaldi (LUV) e Daniele Valle (PD).
“Al tavolo però manca un elemento fondamentale, una rappresentanza degli utenti che possa fornire un punto di vista diverso ma complementare a quelli presenti e per questo motivo chiediamo che, dal prossimo incontro, i lavori dell’osservatorio si aprano anche alle rappresentanze degli utenti” commentano.
“Inoltre, l’obiettivo dell’osservatorio deve essere anche la mappatura dei malati covid, in modo da scongiurare la fase di incertezza della scorsa primavera e garantire la piena tranciabilità degli spostamenti: non possiamo permetterci di non sapere dove finiscano le persone contagiate” proseguono.

“La delibera attuale richiama il protocollo approvato con la DGR n. 2-1181 del 31 marzo 2020 (“Protocollo d’Intesa fra l’Unità di crisi della Regione Piemonte, le Prefetture, le Città Metropolitane e le Province del Piemonte”), nel quale è previsto che anche le Provincie si dotino di osservatori Rsa, questa volta con la possibilità che ci siano in essi rappresentanti degli utenti.
È fondamentale e coerente che tale rappresentanza sia prevista anche al livello regionale, specie nelle more dell’attivazione degli osservatori provinciali” concludono Valle e Grimaldi.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano