18.1 C
Torino
venerdì, 19 Luglio 2024

Affidi illeciti, Fratelli d’Italia denuncia un caso in Piemonte

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Una bambina di due anni sarebbe stata allontanata in modo anomalo dalla famiglia, residente nel torinese, e affidata a un’altra famiglia. A denunciare il caso è Maurizio Marrone, consigliere regionale di FdI.

«A richiedere l’allontanamento è stata l’equipe multidisciplinare per l’abuso e il maltrattamento “Cappuccetto Rosso” attiva presso l’Asl – spiega Marrone – Cappuccetto Rosso è socia del Cismai, consorzio a cui aderivano anche il centro studi Hansel e Gretel e i servizi sociali di Bibbiano, sotto inchiesta nell’indagine “Angeli e demoni”».

«L’assistente sociale che firma il provvedimento – continua Marrone – partecipava ai convegni organizzati da Claudio Foti presso la comunità “Il nido di Zorba”, che Hansel e Gretel cogestiva».

Il Consiglio Regionale del Piemonte ha avviato un’indagine interna sul sistema affidi. «In questo caso ci sono aspetti poco chiari. Le richieste di affido dello zio e dei nonni sono state respinte ed è stato confermato l’inserimento in un’altra famiglia. Le segnalazioni continuano ad aumentare – conclude Marrone – È necessario capire se si tratta di singoli casi scollegati tra loro oppure se anche in Piemonte esiste un Sistema Bibbiano».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano