15.1 C
Torino
martedì, 28 Giugno 2022

Abbuffate di Pasqua, i rimedi infallibili per perdere peso

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La prova costume si avvicina e la forma fisica latita. Un sondaggio, infatti, dice che l’italiano medio è ingrassato di circa 2 chili durante queste vacanze pasquali.
Attenzione, però, a considerare le abbuffate di Pasqua e Pasquetta responsabili dei rotolini di troppo. Ricerche approfondite, infatti, hanno dimostrato che se due pasti esageratamente abbondanti poco o nulla influiscono sulla linea, a fregare le i golosi sono gli avanzi. Ebbene sì: il dito va puntato contro la cioccolata delle uova di Pasqua mangiate a poco e poco e su tutte quelle prelibatezze cucinate in quantità e spesso riciclate come pasti per giorni e giorni.
Come fare quindi ad arrivare al meglio per il temuto momento bikini? Fortunatamente non è così difficile.
Basta seguire un regime moderato, da circa 1300 calorie al giorno, che segue i principi della buona vecchia dieta mediterranea: varietà di vegetali stagionali, alto consumo di pesce, frutta e legumi, poco zucchero e sale, olio di oliva come principale fonte di condimento.
Niente di troppo traumatico insomma. Per garantirne l’efficacia, però, è necessario seguire due piccoli accorgimenti. Per prima cosa bere molta acqua, almeno due litri al giorno (le signorine più attente sapranno che oltre a far dimagrire è un ottimo rimedio contro la cellulite). E poi, naturalmente, svolgere attività fisica. Tre volte a settimana in modo blando sono sufficienti, a patto di privilegiare l’attività aerobica.
Per intenderci: inutile sollevare pesi su pesi se non ci si prende la briga di fare mezzora di corsa, nuoto o bici che dir si voglia. Il rischio è arrivare sulla spiaggia con muscoli definiti ma una pancetta da bevitore di birra.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano