19.7 C
Torino
martedì, 16 Luglio 2024

A Torino il primo Bau Bar che coccola cani e clienti

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Moreno D’Angelo
Sempre più persone a Torino vivono con i cani. Una tendenza in costante aumento che ormai si è estesa a tutte le fasce sociali e di età. Insomma non solo gli anziani. In Piemonte oggi si contano la bellezza di 590.336 cani residenti, secondo i dati censiti al 19 marzo 2014 dall’’anagrafe canina. Ovviamente sono molti di più.
«Fioccano tra i padroni degli animali le lamentele per carenze di ogni genere nei servizi. In particolare per quelle poche aree attrezzate per i cani poco curate e spesso circondate da lamiere pericolose taglienti, per non parlare delle colonnine scassate sfornite dei sacchetti per raccogliere gli escrementi». E’ questo quanto denunciano sempre più persone.
E così Marco Muzzi, un appassionato di animali, ha trasformato un ordinario negozio di toelettatura per cani di Torino nel primo Bau Bar d’’Italia. Un nuovo modo di intendere il negozio per animali.
«Un locale- spiega Muzzi- dove, oltre a trovare tutto per cani gatti e piccoli animali, si possono avere consigli e consulenze per i nostri amici a quattro zampe. Dal dogsitter, all’addestramento , dalle cure veterinarie all’alimentazione, oltre a fornire ogni prodotto per animali». «Insomma –- aggiunge il titolare -– offriamo un servizio completo di qualità che permette alle persone che portano i cani di rilassarsi, leggere, bere, fare colazione e spuntini con prodotti di qualità, provenienti da cascine selezionate, mentre il loro animale viene tosato».
Al Bau Bar c è sempre un croccantino e accoglienza completa per tutti gli amici a quattro zampe. Tutti i servizi sono ben visibili dall’’esterno. Alle pareti si notano annunci e appelli per cani che cercano casa, per istruttori o per loro sistemazioni nelle vacanze.
«Ormai il cane è entrato nel nucleo familiare e non può essere respinto da nessuna parte», dichiara Manuel Riggio, un collaboratore del Bau Bar con una lunga esperienza e passione nei servizi per i cani. In conclusione viene ribadito in modo netto: «Qui non si fa nel modo più assoluto alcun commercio di animali verso cui siamo assolutamente contrari». Un cenno critico viene anche rivolto verso certi eccessi di “affettuosità”: «Cura e vero amore verso cani e gatti ci fanno storcere il naso verso quegli eccessi che fanno trasformare un animale per quanto domestico in una sorta di bambolotto infiocchettato e profumato».
Il Bau Bar è in corso Francia 131 a Torino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano