25.3 C
Torino
domenica, 26 Giugno 2022

5 valori da insegnare ai figli (prima che diventano grandi)

Più letti

Nuova Società - sponsor

Uno dei compiti più difficili nella vita dei genitori è affrontare l’educazione dei figli, trasmettere loro i propri valori e, al tempo stesso, lasciarli liberi di diventare chi sono. 

Soprattutto durante l’infanzia, quando il bambino impara guardando l’insegnamento del padre e della madre, dare il buono esempio significa mettere in atto azioni concrete che sappiano guidare il piccolo nella quotidianità. Come diceva la pedagogista Maria Montessori, “il bambino è come un viaggiatore che osserva le cose nuove e cerca di capire il linguaggio sconosciuto di chi lo circonda. Noi adulti siamo i ciceroni di questi viaggiatori che fanno il loro ingresso nella vita umana”.

In questo articolo, vedremo 5 valori che permetteranno al bambino di crescere, e di vivere, sereno. Dalla generosità alla collaborazione e non solo: ecco i princìpi essenziali da trasmettere ai figli prima e affinché diventino grandi.

1 – Essere previdenti

La previdenza è la qualità di chi, presagendo le necessità future, adotta per tempo le misure necessarie per fronteggiarle e superarle. Si può insegnare al bambino mostrandogli l’importanza di tutelare il domani attraverso soluzioni semplici ma efficaci. Come l’assicurazione sulla vita, che rappresenta la modalità più sicura per proteggere i bisogni della famiglia anche in caso di eventi imprevisti.

2 – Essere generosi

Solo attraverso l’esempio, si riesce a spiegare al bambino il valore della generosità e della condivisione. Saper donare le proprie risorse all’altro, oltre ad essere una virtù fondamentale, aumenta il benessere non solo di chi riceve ma, anche e soprattutto, di chi dà. È quanto affermato anche da uno studio dell’Istituto Max Planck, secondo cui la condivisione delle risorse potrebbe avere una correlazione con le aspettative di vita dell’uomo.

3 – Essere perseveranti

Per mettere in mano ai figli il meglio del futuro, non bisogna spianare loro la strada quanto insegnare il valore della perseveranza. In questo senso, è opportuno incoraggiare i bambini a non abbattersi di fronte alle difficoltà e a mostrarsi resilienti nelle varie sfide della vita. Compreso questo saranno indipendenti e in grado di crearsi il proprio destino.

4 – Essere collaborativi

Un altro valore da trasmettere ai figli è la collaborazione. Già dalla scuola e poi ancor di più al lavoro, il bambino si troverà a gestire rapporti interpersonali, a condividere decisioni e a partecipare attivamente con il proprio contributo al raggiungimento degli obiettivi. Anche il successo si fonda sulla collaborazione e sull’aiuto reciproco, come affermava Charles Robert Darwin: “Nella lunga storia del genere umano (e anche del genere animale) hanno prevalso coloro che hanno imparato a collaborare ed a improvvisare con più efficacia”.

5 – Rispettare le differenze

Non uguali, ma simili. Educare alle differenze, di qualsiasi tipo siano e in qualsiasi modo si esplicano, significa aiutare la generazione futura a valorizzare l’unicità e la diversità, a superare gli stereotipi e i pregiudizi che condizionano i rapporti di genere. Seppur gli ultimi anni siano stati compiuti molti passi in avanti in questa direzione, e la strada sia ancora lunga, il primo luogo in cui il bambino impara il rispetto per gli altri è la famiglia.  

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano