21.6 C
Torino
sabato, 13 Luglio 2024

Valli e boschi in fiamme dopo 40 giorni di siccità

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sono dieci le squadre dei vigili del fuoco e dei volontari dell’antincendi boschivi, Aib, impegnate da ieri per spegnere un grosso rogo nei boschi della Valle di Lanzo, nella provincia di Torino.

I vigili sono riusciti ad evitare che le fiamme raggiungessero alcune abitazioni e alcune case sono state evacuate. L’incendio, che ha colpito anche Val della Torre, con il vento è arrivato anche Givoletto. Anche qui, in via Borgonuovo, alcune abitazioni sono state evacuate. Si sta procedendo alle operazioni di spegnimento con l’aiuto di Canadair ed elicotteri.

Intanto in Piemonte da ieri è in vigore lo stato di massima pericolosità visto dopo 40 giorni di siccità che fa aumentare il rischio degli incendi, favoriti, come detto, dal vento oltre che dalla secchezza della vegetazione.

Oltre la provincia di Torino anche Asti, Alessandria e Cuneo sono state colpite dai roghi.

 

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano