23.6 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Vaccino antinfluenzale, nessun pericolo in Piemonte

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

C’è paura in tutto il Paese per l’allarme vaccino antinfluenzale Fluad e in particolare per la partita di due lotti (142701 e 143301) che avrebbero causato gravi reazioni avverse e in altri quattro casi avrebbe portato alla morte dei pazienti.
Il vaccino usato in Piemonte, però, precisa la Direzione regionale Sanità, è l’Agrippal ovvero un vaccino prodotto dalla ditta Novartis, ma differente per formulazione e composizione da quello interessato dai provvedimenti cautelativi dell’Aifa, Agenzia italiana del farmaco.
Dalla Asl Cuneo 1 intanto arriva la smentita della notizia relativa al ritiro cautelativo di due lotti del vaccino influenzale Fluad. «I vaccini da noi comprati e distribuiti non sono oggetto di alcun provvedimento di ritiro – precisa il direttore della struttura di Igiene e Sanità Pubblica dell’Asl, Domenico Montù – e non hanno provocato finora alcune evento avverso degno di segnalazione».L’Aifa ieri aveva ordinato a titolo prudenziale il divieto di utilizzo di due lotti del vaccino Fluad contro l’influenza per accertamenti dopo i tre casi di decesso. Il quarto, secondo quanto riporta oggi La Nazione di Firenze, è deceduto ieri dopo aver assunto il vaccino mercoledì scorso. La dose di vaccino in questione apparterrebbe ai lotti bloccati ieri anche se la segnalazione ufficiale non sarebbe ancora giunta all’Aifa.
I due lotti in questione comunque non sarebbero disponibili né venduti nelle farmacie, ma sarebbero accessibili solo tramite canale pubblico (ospedali, consultori ecc.) o presso i medici di famiglia.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano