19.5 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Un “like” di troppo a Fassino dal Museo del Cinema. Ed è polemica

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Bernardo Basilici Menini

Uno strano “like” su Facebook ha stuzzicato l’attenzione di Gianluca Vignale e Angelo d’Amico, consiglieri in quota Forza Italia rispettivamente in Regione e in Comune: i due hanno notato che la pagina del social network del Museo Nazionale del Cinema ha messo un “mi piace” su quella del sindaco Piero Fassino.

«Vistando la pagina Facebook del Museo Nazionale del Cinema, nella sezione “piacciono a questa pagina’” scopriamo che al Museo Nazionale del cinema piace la pagina di “Fassino candidato sindaco”. –hanno affermato i due– Bene la campagna elettorale, ma non possiamo permettere che a farla siano pure enti o fondazioni che vedono tra i soci fondatori soggetti pubblici, a partire da Comune di Torino e Regione Piemonte»

Secondo Vignale e d’Amico la situazione sarebbe tale da poter parlare di un «Un fatto gravissimo sul quale presenteremo un’interrogazione in Consiglio Regionale. E oggi stesso in conferenza dei capigruppo chiederemo a Fassino di rispondere dell’accaduto in Comune».

«Vogliamo sapere se la Fondazione Museo del Cinema è schierata per il candidato sindaco del Pd, e come intenderà sostenere la sua propaganda elettorale».

In conclusione, una strizzata d’occhio ad un’interpretazione in chiave dietrologica «Anche Facebook ha messo in luce il filo rosso del sistema Torino che lega insieme cariche istituzionali, fondazioni e soprattutto voti»

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano