19.6 C
Torino
martedì, 23 Luglio 2024

Un anno di Giunta Cirio, Grimaldi (LUV): “Sotto gli annunci niente”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

“Dopo il primo anno di governo della Regione, il Presidente Cirio annuncia che rifarebbe tutto nello stesso modo. Cioè niente! Abbiamo vissuto la prima parte dell’anno all’inseguimento del Capitano, poi caduto ingloriosamente, e all’insegna dei copia incolla di provvedimenti lombardi: mesi e mesi sono stati sprecati attorno all’autonomia differenziata e al ‘Papeetellum’ poi bocciato dalla Corte Costituzionale. Dopodiché, sempre al traino della Lombardia, la fase 1 dell’emergenza Covid è stata un disastro su tutta la linea” – dichiara il Capogruppo di Liberi Uguali Verdi, Marco Grimaldi, tracciando un rapido bilancio del primo anno di legislatura.

“La Giunta Cirio chiedeva poteri speciali e non sapeva gestire l’ordinaria amministrazione, voleva un’altra velocità e andava più lenta di un monopattino, inquinando come un Euro 0. Un vero disastro, che di volta in volta il Presidente ha provato a coprire con un arsenale di annunci senza precedenti. Ora” – prosegue Grimaldi – “si dice contento di recuperare il tempo perduto, ma la verità è che lunghi mesi sono trascorsi nell’assenza totale di idee e di provvedimenti, con una Giunta che è parsa un gruppo di improvvisati e ha combinato guai irrimediabili”. 

“Oggi” – aggiunge Grimaldi – “la maggioranza tenta di rifarsi, facendo passare tutto ciò che in precedenza non è stato approvato come parte della risposta alla crisi del Coronavirus. E che cosa poi? Per esempio l’eliminazione di ogni controllo sugli interventi edilizi e urbanistici, con effetti devastanti su un territorio già piagato da cementificazione e consumo di suolo e con una deregulation addirittura sulle norme fiscali. È evidente” – conclude Grimaldi – “che a questa Giunta la crisi non abbia insegnato nulla in termini di serietà e capacità di lavorare e, a quanto pare, la vicenda dell’ex Assessore Rosso non ha insegnato a tutelare il territorio dalla vampirizzazione dell’economia legale da parte della criminalità”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano