18.1 C
Torino
domenica, 21 Luglio 2024

Uccise il padre per difendere la madre: maturità oggi per Alex

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Alex Pompa, il giovane che ha ucciso il padre, ha sostenuto questa mattina l’esame di maturità all’istituto alberghiero ‘Arturo Prever’ di Pinerolo, in provincia di Torino. Il 18enne nella notte tra il 30 aprile e il primo maggio, ha accoltellato il padre violento per difendere la madre dall’ennesima aggressione nella loro abitazione di Collegno.

Alex Pompa si trova agli arresti domiciliari a casa dell’amico e compagno di classe Fabio e come richiesto dalla scuola e dai suoi legali, il ragazzo ha sostenuto l’esame di Stato in presenza, accompagnato proprio dal compagno di classe. Anche la ministra Azzolina, che aveva appoggiato l’ipotesi di permettere al ragazzo di sostenere l’esame, come poi è avvenuto

“I professori ci hanno tenuto a dirci che è andato tutto bene, è una grande gioia che abbia raggiunto questo traguardo” spiega l’avvocato Claudio Strata, che ha accompagnato Alex Pompa. 

Il giovane avrebbe presentato all’esame un elaborato sul turismo enogastronomico. I risultati dovrebbero arrivare già in giornata. Terminato l’esame, Alex ha parlato al telefono con Barbara Azzarà, consigliera delegata all’istruzione della Città Metropolitana di Torino, che ha fatto da tramite con il Miur in questi mesi.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano