0.7 C
Torino
venerdì, 4 Dicembre 2020

Turismo e pandemia: le opportunità del digitale

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Torino, 15 novembre studenti assediano le banche

Torino: studenti in piazza in assedio alle banche. Tensione con la polizia che accenna ad una carica. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Spesso oscurata dalle più grandi realtà commerciali del nord-est, Torino è una città pittoresca e rilevante dal punto di vista storico. Culla dell’industria automobilistica italiana, patria della Nutella e del vermut, casa del primo cinema del paese, nonché prima capitale italiana, negli ultimi anni Torino è stata in grado di attrarre sempre di più le attenzioni dei turisti internazionali. Tuttavia, con la pandemia, si sono presentate nuove sfide, e con queste nuove soluzioni e nuove opportunità.

Turismo virtuale

Nonostante la posizione suggestiva e una ricca eredità architettonica, Torino è stata spesso sovrastata da Milano ed etichettata come città non turistica. Ma chi la visita apprezza gli ottimi prezzi offerti dagli alberghi, generalmente più economici rispetto alle città vicine, e la presenza di tante forme di intrattenimento alla portata di quasi tutte le tasche. Con la sua ordinata pianta a scacchiera ereditata dai Romani, abbinata ad ampi viali lastricati e piazze imponenti, Torino è una città a misura di camminata, che permette di ammirare comodamente i numerosi monumenti e le eleganti cattedrali, ben conservate e ricche di testimonianze della storia italiana. Tuttavia, con lo scoppio della pandemia e il colpo subito dal settore turistico a livello globale, gli operatori del settore hanno dovuto cominciare a vagliare approcci alternativi rispetto al passato.

Molti, nel tentativo di trovare un’alternativa, si stanno spostando verso il turismo e le visite virtuali, che in realtà non sono un concetto totalmente nuovo. Le agenzie di viaggi utilizzano già da molto tempo la realtà virtuale per promuovere i viaggi; la pandemia ha ora aperto la strada a nuove opportunità per tutti coloro che fanno parte di questa categoria di turisti attratti dalle innovazioni del turismo virtuale. La possibilità di mostrare in tutta sicurezza la bellezza di questa città consente ai visitatori virtuali di ammirare luoghi che altrimenti non avrebbero nemmeno preso in considerazione di vedere. Potrebbe anche rivelarsi una bella occasione per riportare alla ribalta la prima capitale della penisola e tutta la storia che porta con sé, specialmente per coloro che ne ignorano le qualità e le bellezze.

Spettacoli online

Tra i tanti aspetti che spesso fungono da attrattiva quando si sceglie di visitare questa città, ci sono sicuramente i numerosi eventi e spettacoli ospitati nei meravigliosi teatri torinesi, inclusi quelli lirici. Con il lockdown, organizzare questo tipo di eventi era divenuto impossibile; certo, ora le restrizioni sono state allentate, ma persistono ancora varie limitazioni legate alla presenza del pubblico. Diversi organizzatori di eventi hanno dunque iniziato a offrire ai propri spettatori degli eventi virtuali. Le dirette streaming e i video on demand hanno letteralmente spopolato durante la pandemia, e molti servizi hanno registrato dei numeri mai visti prima. Si spera che questo spostamento verso una maggior presenza online si riveli l’opportunità perfetta per la ripresa del settore senza che si venga meno alle misure di sicurezza.

Recentemente, abbiamo potuto constatare un rinnovato interesse per questo tipo di spettacoli live. Disney ha deciso di distribuire il musical Hamilton direttamente sulla propria piattaforma streaming, rinunciando al lancio nei teatri come era stato originariamente previsto. Questa decisione ha destato la preoccupazione di alcuni, ma alla fine si è rivelata una mossa vincente, almeno stando a ciò che suggeriscono i report. Sembra infatti che Hamilton sia stato il contenuto streaming più visualizzato per diverse settimane, contribuendo inoltre a un ritorno dei titoli classici o più tradizionali. Tutto ciò ha anche fornito una vetrina per quelle forme di intrattenimento che non hanno una presenza così massiccia online, oltre alla possibilità di guadagnare maggior seguito e interesse, visto che per il pubblico si tratta di prodotto di intrattenimento leggermente diverso dal solito.

Un altro segnale di come il mondo dell’intrettenimento si stia spostando verso il mondo delle dirette online, viene dal mondo dei giochi online, che durante la pandemia ha visto un notevole incremento di utilizzatori un po’ in tutto il mondo, anche se in Italia abbiamo assistito a qualcosa di leggermente diverso. Nel nostro paese, i giochi principali, come le slot machine e il poker, hanno aumentato il proprio pubblico, ma sono diminuiti gli importi puntati. In particolare, hanno registrato un significativo successo i siti di casinò live, a dimostrazione dell’attrattività di queste forme di intrattenimento ibride, che ripropongono in chiave digitale le esperienze a cui eravamo legati nel mondo tradizionale.

Può sembrare strano che una città con una tale eredità storica possa diventare un centro di innovazione digitale, ma in realtà è un segno dei tempi attuali. Per luoghi come Torino, la possibilità di far conoscere al mondo la propria storia può rivelarsi fondamentale per assicurare una ripresa nei mesi futuri e magari dare una spinta al turismo della regione negli anni che verranno. Con la paura di una seconda ondata di coronavirus che aleggia su tutta Europa, il mondo dell’intrattenimento si sta sempre piu spostando verso l’online e ci auguriamo che l’intrattenimento torinese non si faccia sfuggire quest’occasione.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Bar e ristoranti in piazza per stare aperti: “Aiuti economici per superare la crisi”

Vogliono stare aperti ristoranti, bar, e i locali che adesso sono obbligati a restare chiusi se non per le attività di asporto e delivery....

Furia (Pd): “Damilano ha scelto coalizione di anti-scienza e negazionismo”

Uno sportivo in bocca al lupo all'avversario del su partito alle prossime elezioni comunali di Torino è quello che il segretario regionale del Partito...

Torino 2021, Damilano ha detto si: è il candidato del centrodestra

Il candidato civico a sindaco di Torino è Damilano. Il centrodestra scioglie le riserve. È Paolo Damilano il candidato per le elezioni amministrative di Torino...

Damilano visto da sinistra. Farinetti: “Una buona candidatura”

Farinetti è il primo a commentare la candidatura di Damilano alle prossime elezioni amministrative. "È una bella persona, lo conosco bene. È un bravo...

Bardonecchia: game over

Per Bardonecchia è Game over. Ma purtroppo per 'Bardo' non si tratta di un gioco. Purtroppo non ci sono mai stati margini di trattativa. Noi...