21.6 C
Torino
sabato, 13 Luglio 2024

Toro, il momento delle scelte. Ora servono rinforzi

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Lo diciamo da tempo ma dopo il pareggio con il Chievo a Verona – non un calcio d’angolo a favore, non un tiro in porta, non un’azione degna di un’azione – è arrivato il momento delle scelte concrete. Cioè di attivare qualche acquisto. Dove? Beh, è sufficiente ricordare che siamo l’attacco più scarso del campionato per capire dove sono le cosiddette “zone a rischio”. O dobbiamo continuare a far leva su Glik che continui a fare 2 goal a partita come contro il Genoa? Insomma, Amaurì, come quasi tutti sapevano – tranne, forse, Venura e Petrachi – è riuscito a collezionare in tutta la prima fase del campionato ben 0 reti. Sì. 0 reti. Cioè nulla. E questo sarebbe un membro della formidabile coppia d’attacco che, con Quagliarella, dovrebbe far tremare le difese altrui? Per citare il grande Totò, si potrebbe dire, “ma mi faccia il piacere”…
Ora, delle due l’una: o la società, cioè il presidente Cairo, intende investire concretamente per far sì che il Toro competa in Campionato – e non nella parte bassa della classifica per puntare solo alla salvezza – e forse anche in Europa, malgrado l’Atletico Bilbao in arrivo, oppure ci si accontenta di vivacchiare e di gestire in modo grigio e passivo l’ordinaria amministrazione.
Diciamocelo francamente: non possiamo continuare a convivere con una situazione dove la vittoria contro il Genoa sembra un quasi miracolo per poi ripiombare nel grigiore di Verona e dell’eterna transizione ed incertezza di questa squadra.
Adesso serve realmente un colpo d’ala. La fiducia dei tifosi è sempre illimitata ma nessuno può abusare di questo investimento fiduciario.
Servono rinforzi. E subito. Cairo si attrezzi e dia una risposta. E noi continueremo a rispondere all’appello. Come sempre.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano