24 C
Torino
venerdì, 19 Luglio 2024

Toro, anche quest’anno non c’è solo tifo!

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Dopo la Fiorentina – e comunque in attesa del Copenaghen…- pare che l’assetto tattico messo in campo da Ventura comincia a dare qualche frutto. Certo, un Cerci in miniatura quest’anno al Toro non arriverà. Neanche al mercato di gennaio. E quindi dobbiamo far fuoco con la legna che abbiamo a disposizione. Ma è pur vero che con la Fiorentina, a differenza della partita con il Verona e con lo stesso Cagliari, abbiamo visto qualche progresso nella costruzione del gioco. Insomma, si compete sia con le piccole che con le medie e le grandi squadre. Escluso, per il momento, il duo Roma-Juventus.
Positivo il ritorno il Gillet. Con i viola ha salvato la partita con una grandissima parata su Babacar, il fotte attaccante viola di colore. Come non possiamo non ricordare il tempismo e la puntualità di Quagliarella che conserva un tiro potente e una non secondaria visione di gioco. In attesa di Darmian…. Sul reparto difensivo ci siamo. Certo, a centrocampo conosciamo i limiti strutturali di questa annata ed è anche inutile accanirsi sui singoli quando il livello e la qualità complessiva dei protagonisti è nota. Comunque sia, non facciamoci soverchie illusioni e non pretendiamo da questi ragazzi risultati strabilianti. Conservare la metà classifica in campionato da un lato e garantire una figura non ridicola in Europa dall’altro restano i due obiettivi realistici a portata di mano. Il resto, come si suol dire, è tutto grasso che cola…
Da registrare il tifo. Diciamocelo con franchezza e senza ipocrisia: abbiamo sempre un tifo di qualità accompagnato da una straordinaria passionalità.
“Torino è stata e resterà granata” non è solo uno slogan della Maratona ma è anche, ormai, un comune sentire del popolo granata. Di questo, come di tanto altro, dobbiamo esserne orgogliosi.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano