23.6 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Torino Bellissima si spacca: alcuni consiglieri restano nel centrodestra

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

I consiglieri Federico Chiassa (Circ 3); Simona Borrelli, Caterina Mastroeni e Stefano Subbiani (Circ 5); Michele Celentano e Giulia Zaccaro (Circ 6); Francesco Caria e Claudia Gianotto (Circ 7) non seguono Paolo Damilano nella nuova avventura da civico, ma preferiscono abbandonare Torino Bellissima e restare nel centrodestra.

Lo annunciano in un comunicato: “Perplessi e dispiaciuti ci troviamo costretti a lasciare la lista civica Torino Bellissima e a proseguire il nostro impegno civico per la Città nei gruppi misti delle rispettive Circoscrizioni. Nessuno di noi è interessato a derive populiste improvvisate, ma nemmeno a improvvisate e imposte linee politiche comunicate, anche agli eletti, a mezzo stampa o in una riunione convocata a una settimana dalle decisioni già prese. La nostra decisione è presa nel rispetto dei nostri elettori e dei nostri valori. Ringraziamo Paolo Damilano e tutti gli amici di Torino Bellissima per aver costruito insieme un risultato elettorale importante e condiviso questi primi mesi di impegno, ma tutti noi, come i nostri elettori, abbiamo scelto di aderire ad un progetto civico liberale chiaramente collocato nel centrodestra ed è in tale metà campo che intendiamo continuare. Il centrodestra attuale è certamente da migliorare, ma non è lasciandolo che gli si può dare nuovo ossigeno. Volendo proseguire il percorso civico iniziato non aderiamo a nessun partito. Nascerà, da oggi, un gruppo di lavoro trasversale a tutte le circoscrizioni, da subito composto dalle Consigliere e dai Consiglieri scriventi, che lavorerà in squadra con la coalizione di centrodestra per il bene e lo sviluppo della comunità.”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano