15.7 C
Torino
lunedì, 21 Settembre 2020

Torino 2021, Azione: “Mai con i Cinque Stelle. Lo abbiamo sempre detto”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

I referenti territoriali di Azione (che tra i suoi esponenti di rilievo vede il già assessore Claudio Lubatti) della Città Metropolitana di Torino e i Componenti Piemontesi del Comitato promotore Nazionale di Azione, fanno sapere, tramite nota stampa, che sono soddisfatti della decisione del Pd di chiudere le porte ad un’alleanza sotto la Mole con i Cinque Stelle.

Dicono da Azione: “Apprendiamo con favore la posizione del segretario regionale e cittadino del Partito Democratico, sentiti i parlamentari e dirigenti piemontesi del partito: ‘Mai con i 5 Stelle per Torino2021′”.

- Advertisement -

Continuano da Azione: “Sin dalla sua nascita il Partito di Azione, fondato da Carlo Calenda e Matteo Richetti, ha affermato di voler costruire un progetto alternativo per la Città di Torino, finalizzato a riparare ai danni causati dalla Giunta Appendino nei suoi 5 anni di malgoverno della Città. Questa amministrazione si è contraddistinta per improvvisazione, mancanza di visione, e immobilismo dovuti a posizioni ideologiche lontane dall’interesse dei cittadini ed anche dai valori e dalla visione del futuro che caratterizzano Azione”.

- Advertisement -

“In questi anni abbiamo perso grandi opportunità come le Olimpiadi; l’Amministrazione si è caratterizzata per il tentativo di fermare la TAV ed impedire ogni trasformazione urbana nonché la realizzazione di opere strategiche per il nostro territorio. Per ripartire davvero con una Torino capace di affrontare le nuove sfide e completare il ciclo di trasformazione della Città serve un progetto nuovo, che raccolga tutte le forze politiche moderate e le energie di esperienze civiche di grande eccellenza che questa città ha messo e mette a disposizione : noi ci siamo”, concludono da Azione.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Il Covid svela il segreto di Pulcinella: precariato usato, abusato, malpagato

L'emergenza Covid sbatte in faccia, a chi faceva finta di non vedere, l'uso e l'abuso del precariato nel mondo del lavoro che...

Recovery Fund e agricoltura, Carenini (Cia Piemonte): “Fondi per rilanciare il settore”

Agricoltura, patrimonio della nostra economia. Un settore che durante il lockdown non si è è fermato, e che oggi conta di poter...

Febbre a scuola, il Tar respinge il ricorso del Ministero contro l’ordinanza di Cirio

Il Tar del Piemonte non ha accolto la richiesta del Governo di una sospensiva d’urgenza in via monocratica per l’ordinanza della Regione...

No Tav, Dana Lauriola è stata arrestata. Tensione tra attivisti e polizia a Bussoleno

E' avvenuto questa mattina all'alba l'arresto di Dana Lauriola, storica attivista No Tav e militante del centro sociale Askatasuna, condannata a due...

RU 486, Appendino contro la Regione: “Becera propaganda sul corpo delle donne”

La sindaca di Torino Chiara Appendino interviene in merito alla proposta della giunta regionale del Piemonte di abolire la somministrazione della pillola...